sabato, settembre 27, 2014

GLI IMPACCHI DI ARGILLA

Buonasera a tutti!
Vi avevo già parlato più volte dell'argilla, inserendola nei miei spignatti cosmetici, ma questa volta voglio farvi vedere un'aspetto più salutistico di questo fantastico prodotto di facilissimo impiego e reperibilità.



L'utilizzo dell'argilla è molto antico e si può usare sia all'esterno che all'interno.
In Germania ed in Svizzera è utilizzata dalla medicina ufficiale negli ospedali per trattare, ad esempio, malattie come la tubercolosi.

La sua composizione chimica è: silice (43%), allumina (14%), biossido di titanio, sequiossido di ferro, ossido di calcio, magnesio, potassio, sodio; inoltre contiene in piccole parti ferro, rame, mercurio, oro, argento, stagno, piombo, zinco, cromo, cobalto, selenio. 
Il suo PH è basico: 8,5.

Veicola la luce, riequilibra l'organismo, è un antiossidante che aiuta a combattere i radicali liberi.
La sua efficacia è data dalla sua capacità di assorbimento. Ha delle microscopiche particelle che consentono di assorbire veleni e tossine; disinfiamma e porta all'esterno tutto ciò che è tossico e patogeno, purifica ascessi e ulcere, dà ottimi risultati nelle distorsioni.

Esperimenti sui topi hanno dimostrato che assorbe i veleni: è stata somministrata una soluzione minima di stricnina ad un topino morto in pochi minuti, la stessa dose è stata data mescolata ad argilla ad un topino che invece è sopravvissuto.

Più è esposta al sole e più si carica di radioattività che, al contrario di altri composti radioattivi, rigenera le cellule disintossicando il sangue e ridando il giusto metabolismo; porta salute.

L'argilla è una terra grassa quando è umida, non vi cresce erba e non si trovano vermi.
Ha proprietà antibiotiche.
Rende potabile l'acqua inquinata e gli toglie sapore e odore di cloro, muffa...

Utilizzata come impacco da molti benefici.

Occorrente

- coperta
- telo di cotone
- acqua fredda (a cui si può aggiungere un decotto di erbe o del sale)
- argilla
- borsa dell'acqua calda



Durata

Da un'ora a tutta la notte.
Se dopo un quarto d'ora dall'applicazione si ha ancora freddo, aggiungere la borsa d'acqua calda e bere tisane calde; se il freddo persiste sospendere il trattamento.

Esecuzione

Non va a contatto con i metalli (recipienti o cucchiai), mescolarla ad acqua per ottenere un impasto cremoso, stendere una parte abbastanza consistente sulla zona scelta e coprire con il telo o con una garza. Bisogna stare attenti a non lasciare vuoti d'aria.
Dà ottimi risultati in particolare sulla zona addominale.



Indicazioni

E' antitossica e quindi indicata in casi di avvelenamento, è antisettica e agisce dove c'è bisogno, è sterile (senza germi) per cui ottima nella cura di ferite, piaghe e pustole, è assorbente ed estrae dal corpo tossine, umori, gas, pus per mezzo dell'osmosi e allo stesso tempo cede i minerali di cui è composta, è battericida e rende potabile l'acqua inquinata, è energizzante, stimola il sistema immunitario.

E' indicata quindi in tutti gli stati infiammatori, nelle malattie dell'apparato digerente, in caso di intossicazione poichè drena ed espelle tossine, in caso di febbre è ottima, deperimento organico, scarsa vitalità, toglie calore dagli organi digestivi, ripristina l'equilibrio termico del corpo, utile nelle infiammazioni dell'apparato gastro-urinario, è cicatrizzante, remineralizza in caso di osteoporosi, astenia, debolezza, esaurimento nervoso, stress.
Utile in caso di traumi, contusioni, dolori, ferite aperte, ustioni, eruzioni cutanee, brufoli, fistole e nei dolori articolari.

Controindicazioni e possibili reazioni

Prima dell'applicazione bisognerebbe scaldare il corpo, non va applicata subito dopo i pasti, non si applica durante il ciclo mestruale, è sconsigliata sui reni, che temono molto il freddo, ma si può applicare con acqua calda.

Possono verificarsi eruzioni, pruriti, mal di testa, malessere, sblocchi emotivi.
Non bisogna preoccuparsene visto che è un segno che il corpo sta reagendo.

Può essere presa in capsule per via orale per una cura completa ed ottimale.



Io nel mio piccolo ho visto grandi cambiamenti su me stessa. La uso praticamente per tutto!
In particolare devo all'argilla la guarigione del mio pappagallo, infestato da batteri intestinali e con una zampa ferita... provatela! Davvero! Credetemi, non la abbandonerete più!